IL RACCONTO DI GARA 3

936123_416971328400863_1528011099_n (1)PLAYOUT – GARA 3

BAD BOYS-URGNANO

Una salvezza acciuffata dopo un match infinito e cardiopatico.. Questa la recensione da abbinare al film trasmesso in  gara 3 al palakalle lunedì sera. A meno di tredici minuti dalla sirena lunga sulla penetrazione di  Locatelli i bianconeri di coach Musitelli scivolano a meno 11, sprofondando in un incubo che ghiaccia i numerosi spettatori presenti.


Sembra la degna conclusione di una stagione difficile e tormentata per il team bergamasco, ma i cattivi ragazzi, tormentati, imprecisi e nervosi sin li riescono a ritrovare la forza per riaprire e capovolgere un match che pareva già essere consegnato agli archivi. La salvezza viene agguantata dopo un quarto quarto giocato a alti livelli, in cui Urgnano non ha saputo arginare gli assoli di Zambelli, Blasizza & co.

Gara 3, gara da dentro o fuori per le ultime due compagini che disputano i play out del campionato promozione. Dopo due vittorie esterne il destino di Urgnano e Bad Boys si decide in un palakalle affollato da oltre un centinaio di spettatori. Gli ospiti puntano sull’esperienza  della coppia Leoni-Albani, il primo abile traghettatore dalla panchina, il secondo esperto gladiatore nelle partite decisive. I padroni di casa devono incassare le dolorose assente di Graffagnino e Daniele Testa ma fanno leva sul fattore campo. Lo start è decisamente incoraggiante, Zambelli sigla subito i primi punti sfruttando la maggior fisicità rispetto ai lunghi avversari mentre i blu di Leoni cominciamo in maniera imprecisa dall’arco. Occorre un piazzato di Zanotti per smuovere il tabellone mentre i Bad cercano di scappare con i punti di Pontiggia e Novali.
La difesa a zona issata da Leoni produce però un inversione di rotta, con i bianconeri che faticano in attacco e si dimostrano lenti e pigri in difesa. Il gioco da 4 pt confezionato da Albani e qualche giocata di Zanotti regalano il vantaggio agli ospiti in parte limitato dai tiri liberi di Zambelli che chiudono il tempo dipingendo a tabellone 30 a 27.

La seconda frazione si apre con qualche episodio di nervosismo e per i padroni di casa è notte fonda. I ragazzi di Musitelli sembrano interpretare il ruolo delle vittime sacrificali, mentre Urgnano produce una break interessante, volando anche a più undici. Nel memento più difficile della stagione, con lo spettro della retrocessione che aleggia minaccioso, emergono imperanti le figure degli eroi di giornata… Zambelli e Blasizza. La guardia classe 1991 risulta fondamentale nel ricucire lo strappo sfruttando la posizione dominante sotto canestro e sovrastando i marcatori avversari mentre il Puma pennella le ultime sfumature di carriera firmando i punti decisivi per suggellare la vittoria. Urgnano crolla nell’ultimo quarto, stremato dopo una gara condotta a livelli altissimi.  I ragazzi di coach Musitelli confermano la presenza nel campionato di promozione, coronando un’annata difficile ma che si dimostra dolcissima.Il futuro è incerto ma intanto non resta che godersi la vittoria…..

Ringraziamo Gregorio Bonaldi per quest’ articolo.

2012-13

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in News. Contrassegna il permalink.

One thought on “IL RACCONTO DI GARA 3

  1. Pingback: GRAZIE DI TUTTO PUMA! | Bad Boys Basket

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...